Alessandra Caruso


Classe 1983 Alessandra Caruso nasce a Palermo da madre francese e padre siciliano. Un’accoppiata che può sembrare anomala ma che in qualche modo ha determinato la sua personalità, regalandole una buona dose di testardaggine e determinazione, consentendole di non mettere mai limiti ai propri orizzonti. Ciò la porterà a misurarsi in vari settori che hanno come denominatore comune la creatività. Da sempre è stata attratta da tutto ciò che racchiude la sfera artistica tra cui, arte, fotografia, teatro, moda, cinema e musica. Sin dalle scuole medie frequenta corsi di pittura, fotografia e ricamo. Successivamente la predisposizione al disegno e la sua curiosità la porta a diplomarsi nel 2002 presso l’istituto Gaetano Salvemini indirizzo Grafico Pubblicitario. Nel frattempo frequenta corsi di specializzazione nel campo della grafica applicata a tutto ciò che concerne il settore pubblicitario , e al web,che le permetteranno di arricchire le proprie conoscenze. Nel 2011 decide di dar voce alla sua passione per la moda e frequenta il master di Fashion Stylist presso l’Elite Fashion Academy di Milano.In quel periodo ha l’opportunità di integrare le sue conoscenze tramite incontri negli showroom con professionisti del settore tra cui lo stilista Antonio Marras. Successivamente a quegli incontri ha partecipato ad un seminario di due giorni presso gli studi televisivi di LA7, dove Il bagaglio di esperienza, la professionalità e la testimonianza di costumisti televisivi e cinematografici hanno contribuito alla decisione di intraprendere questo cammino tralasciando il mondo della moda e avvicinandosi con umiltà e rispetto verso il mondo austero e onirico dei costumi. La possibilità e la capacità di rappresentare uno stato d’animo, la psiche e il mondo di un personaggio cinematografico o teatrale tramite i costumi richiede tanta cultura e dedizione. Così nel 2013 decide di iniziare proprio dalla struttura di un costume e frequenta un corso come Modellista e di sartoria artigianale, integrando alla pratica studi mirati al costume teatrale e cinematografico. Lo stage praticato durante il corso le permette di collaborare alla creazione della collezione primavera /estate per un giovane stilista siciliano, collezione che ritrova ampio spazio tra le pagine di Vogue Italy tra le creazioni degli artisti emergenti più talentuosi. Questa bella esperienza però non la distrae dal suo obiettivo e dalla sua dedizione, e continua a documentarsi e studiare le influenze e i modi di vivere di varie civiltà e popolazioni della nostra storia, poiché, come le disse un grande maestro del costume, “l’abbigliamento è storia dei popoli,delle loro usanze e del loro concetto di bellezza”. Nel 2014 ha l’opportunità di partecipare come assistente ai costumi e alla scenografia , per la realizzazione del cortometraggio Officium per la regia di Giuseppe Carleo, esperienza che aggiungerà al suo percorso un’impronta non indifferente sia sul piano professionale che umano.